Cassazione Civile n. 17027 del 28 Giugno 2018

Il condomino che ha esercitato l'azione per il ristoro delle spese sostenute per la gestione delle parti comuni, azione rigettata per caranze del requisito dell'urgenza, non può pretendere neanche il pagamento per l'indebito arricchimento dello stabile.

(art. 1134 c.c.)

 

Accedi per continuare a leggere